GROTTA DI SALE

 

 

Con una permanenza di soli 45 minuti nella grotta di sale Halomar, l’organismo riesce ad assorbire, attraverso le vie respiratorie e la pelle, una quantità tale di microelementi che soltanto una permanenza al mare di tre giorni può garantire.

La terapia con il sale è totalmente naturale e non ha effetti collaterali, proprio per questo è adatta a tutte le fasce d’età, soprattutto ai bambini piccoli, i quali essendo molto delicati, sono i primi a soffrire di malattie respiratorie.

Giochi per i bimbi in una spiaggia di sale e relax per gli adulti in comodi lettini per una pausa di benessere naturale.

L’Haloterapia (dal greco Halos = Sale) consiste nella somministrazione di sale minerale puro sotto forma di aerosol secco controllato riproducendo così il microclima delle miniere di salgemma originali, le cui proprietà curative sono note da molto tempo. Si osservò che i minatori delle miniere di sale presentavano un’incidenza di malattie respiratorie decisamente più bassa della popolazione generale. Ciò ha prodotto una serie di studi scientifici che hanno validato l’haloterapia all’interno di strutture sanitarie e circuiti termali di molti Paesi, specie del centro ed est Europa e della Russia. Oggi sono numerose le miniere di salgemma utilizzate a scopo terapeutico, di cui la più famosa è quella di Wieliczka nei pressi di Cracovia, in Polonia, dichiarata  anche patrimonio dell’Unesco.

Ricreare il microclima delle miniere di sale

Negli anni ’80 una ricercatrice russa, la prof.ssa A. Chervinskaya dell’ Università di San Pietroburgo ha promosso la realizzazione di un generatore di aerosol di sale (halogeneratore), in grado di garantire una concentrazione adeguata di particelle respirabili, capaci di raggiungere tutte le sezioni dell’albero respiratorio, dal naso agli alveoli, contribuendo all’effetto curativo.
Nella nostra grotta di sale Halomar utilizziamo proprio questo tipo di halogeneratore che produce particelle di sale da 1 a 5  micron  e mantiene nella stanza, tramite un sensore  laser (Haloterapia controllata)   una densità  di  0,5 – 9 mg/m³, che varia secondo le finalità del trattamento. Una tecnologia che consente di rispettare tutte le età e le condizioni dei gruppi.

Smog e inquinamento

Come è noto lo sviluppo delle malattie dell’apparato respiratorio è fortemente correlato all’inquinamento ambientale. Nell’aria che respiriamo ci sono particolati naturali come polvere, terra, microrganismi, pollini, spore che si possono sommare a fumo, smog da emissioni della combustione dei motori, dei riscaldamenti domestici e degli inceneritori che stanno mettendo a serio rischio la nostra salute. In particolar modo l’80% dell’inquinamento oggi è dovuto a polveri sottili (Pm 10 fino a Pm 2,5) che passano il filtro nasale e raggiungono l’intero apparato respiratorio. Il loro contatto altera il funzionamento della mucosa bronchiale, creando un terreno sensibile a freddo, batteri, virus e allergeni, che possono provocare un’infiammazione (rinite, sinusite, bronchite,…) e uno stato di iperreattività ( laringospasmo, broncospasmo, asma,…).

Per i bambini

I bambini hanno un sistema immunitario non ancora sviluppato completamente e per questo soffrono in particolar modo la presenza di sostanze inquinanti, che determinano in loro infiammazioni e infezioni respiratorie sempre più frequenti.
I bambini rispondo all’ Haloterapia velocemente e con efficacia e il miglioramento perdura diversi mesi dopo il trattamento (Ponomarenko G.N., Chervinskaya A.V., Konovalov C.I. Inhalation therapy). Nella nostra stanza del sale abbiamo posto un’attenzione speciale all’accoglienza dei bambini, in modo che la seduta risulti  divertente e attraente. Abbiamo dedicato loro un ampio spazio di gioco dove possono divertirsi come al mare (sale anziché sabbia) e, a sorpresa, possono incontrare Lino Marino la nostra simpatica mascotte. Bastano 45 minuti di trattamento per ottenere gli stessi risultati di 3 giorni di mare.

Meccanismo d’azione

Il meccanismo d’azione, osservato in diversi studi, è da riferire alla diminuzione dell’infiammazione, dell’edema e dell’ostruzione mucosa (effetto  mucolitico) dell’intero apparato respiratorio, con conseguente miglioramento della clarance mucociliare, cioè quell’attività delle cellule epiteliali che rivestono le cavità delle vie respiratorie, provviste di minuscole ciglia , che con i loro micro-movimenti regolari e coordinati, liberano dalle impurità. In molte malattie come raffreddori, sinusiti, faringiti, tracheiti, bronchiti ecc. si osserva un sensibile attenuamento del salutare ondeggiamento delle ciglia con conseguente ristagno del muco,che favorisce il proliferare di microrganismi e l’instaurarsi di una condizione infiammatoria che sempre più frequentemente tende a diventare cronica.  Il trattamento con inalazione di sale produce un effetto mucolitico e migliora la funzione polmonare. E’ in grado di proteggere i polmoni dagli agenti che riducono la clearance mucosa e producono malattie.

(The New England Journal of Medicine, 2006; 354:241-50)

L’Haloterapia non è un sostitutivo della terapia farmacologica (antibiotici, cortisonici, broncodilatatori,…) ma contribuisce a ridurne l’assunzione prevenendo e abbassando la frequenza degli episodi infiammatori. Non essendoci interazioni con i farmaci l’Haloterapia può essere utilizzata contemporaneamente ad un’eventuale pianificazione terapeutica, dimostrandosi un valido strumento complementare.

Un microclima di grandi benefici

Le ricerche scientifiche ( più di 200 pubblicate sull’argomento ), le osservazioni cliniche mediche e l’esperienza pratica dell’applicazione di “Haloterapia controllata”,  hanno dimostrato la sua efficacia e la sua sicurezza in numerose condizioni, sia come fattore preventivo, sia come supporto alla cura di numerose malattie, soprattutto respiratorie.